PROGETTO COLLEMAGGIO

Collemaggio Banner Premio 

Collemaggio FacciataCollemaggio Crollo Navata CentraleCollemaggio Crollo Transetto

(1) Basilica di Santa Maria di Collemaggio - La facciata monumentale prima del sisma

(2-3) I crolli della navata centrale e del transetto causati dal sisma del 6 aprile 2009

RIPARTIRE DA COLLEMAGGIO

La Basilica di Santa Maria di Collemaggio (fig. 1) è fra i più preziosi monumenti del patrimonio abruzzese: icona della storia dell’architettura medievale e del Quattrocento aquilano, è anche il luogo sacro dove ogni anno si ripete il rito solenne della Perdonanza Celestiniana, tradizione che nel 2019 è stata inserita nella lista del Patrimonio Intangibile dell’Umanità dall’UNESCO.

A seguito della violenta scossa sismica del 6 aprile 2009 la chiesa risulta essere una tra le più danneggiate in città: interamente crollato il transetto con gli imponenti pilastri polilobati che lo sostenevano, con profonde lesioni su tutta la navata e le absidi, si presenta ai soccorritori con il tetto sfondato e un cumulo di macerie che ingombra tutto il transetto (fig. 2-3). Viene subito messa in sicurezza con un intervento di grande complessità, e già alla fine del 2009 torna ad accogliere i fedeli: fasciata dalle cinghie gialle di contenimento delle porzioni lesionate e protetta dalla grande copertura provvisoria sull’area di crollo.

"Ripartire da Collemaggio" è il nome del singolare esperimento di sinergia, collaborazione istituzionale e partnership pubblico-privato nato intorno al restauro della Basilica e alla riqualificazione dell’adiacente Parco del Sole. Un programma complesso che  ha visto l'attiva partecipazione del Ministero per i beni e per le attività culturali e per il turismo (con l'allora Direzione Regionale per i Beni Paesaggistici e Culturali e la Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per l’Abruzzo, poi divenuta Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per L'Aquila e cratere), di tre importanti Atenei italiani – "Sapienza" Università di Roma, Politecnico di Milano e Università degli Studi dell'Aquila - della Diocesi e del Comune di L'Aquila (proprietario della Basilica).

AmphisculptureAmphisculpture_1

(4-5) Parco del Sole – Beverly Pepper, Amphisculpture (fonte)

Questa singolare e proficua esperienza, che non ha precedenti nella ricostruzione cittadina, è stata sostenuta dal protocollo 'Ripartire da Collemaggio' sottoscritto nel 2013 dal Comune di L'Aquila con ENI S.p.A., che in qualità di sponsor ha finanziato la progettazione e la realizzazione dell'intero intervento, svolgendo il ruolo di committente e assicurando un costante sostegno tecnico-gestionale durante i lavori. Il programma comprendeva il restauro e il consolidamento della Basilica e la riqualificazione del Parco del Sole, con la realizzazione dell’opera di land art "Amphisculpture" (fig. 4-5), appositamente ideata dall’artista statunitense Beverly Pepper e donata alla città dell'Aquila.

Il meticoloso lavoro di studio e conoscenza condotto sulla Basilica ha consentito di restituirla, dopo soli due anni di lavori, alla sua comunità pochi giorni prima della "Notte di Natale 2017". Nell'estate successiva, l'ultimazione dei lavori al Parco del Sole ha consentito la riapertura dello spazio verde nella sua nuova suggestiva configurazione, ridefinita con il linguaggio dell'arte contemporanea.

Le complesse istanze poste dall'edificio gravemente danneggiato e le esigenze dettate dai tempi sono state costantemente bilanciate dalla volontà di non interrompere l'uso di uno spazio di condivisione, celebrazione e commemorazione di indiscusso valore, fattore che ha richiesto soluzioni organizzative innovative. Una delle qualità di questo restauro risiede anche nel fatto che tale risultato sia stato conseguito garantendo che la comunità non si sia mai sentita lasciata fuori dalla sua Basilica, nella quale la Perdonanza celestiniana non ha mai cessato di celebrarsi, continuando a poter o riconoscere in essa ciò che è sempre stata per L’Aquila: una testimonianza di resistenza e rinascita.

Collemaggio InternoCollemaggio Cappella Celestino V

(7) La navata centrale della Basilica dopo i lavori di restauro

(8) La Cappella di Celestino V nella sua veste barocca riscoperta durante i lavori di restauro