LA SEDE STORICA

Perdonanza Apertura Porta Santa

(1) L'apertura della Porta Santa in occasione della Perdonanza 2009 (fonte)

Collemaggio: sede della Perdonanza dal 1294

La Basilica di Santa Maria di Collemaggio ha da sempre svolto un ruolo fondamentale in qualità di luogo simbolico della Perdonanza. Un tempo, la lettura della Bolla e l’ostensione delle sacre reliquie che ad essa seguiva erano svolte sulla facciata, come raffigurato su uno dei pannelli che ornano il retro dell’organo barocco di Collemaggio (fig. 2). Per facilitare il rito, sopra alla cornice sporgente che fungeva da passerella era stata posta nel '600 una ringhiera, rimossa nel 1880 (verrà prima installata ai piedi della Basilica per proteggere i portali, e poi trasferita alla Fontana delle 99 Cannelle negli anni ‘30, dove si trova tutt’ora). Dopo la rimozione, il rito venne svolto dall’attico della torre sulla destra della facciata della Basilica, per seguire poi l’uso attuale durante la seconda metà del '900 (fig. 3).

Ostensione Reliquie PerdonanzaEsposizione Reliquie Perdonanza

(2) Ostensione delle reliquie e processione a Collemaggio, dettaglio di un pannello decorativo dell'organo barocco, fine sec. XVII - inizio sec. XVIII, Basilica di Santa Maria di Collemaggio, L'Aquila

(3) Amalia Sperandio, Aquila – Collemaggio – Esposizione delle Reliquie, anni '20 (fonte)

 

A soli cinque mesi dal terremoto del 2009, ogni sforzo è stato compiuto per far sì che, nonostante i disastrosi danni subiti dall’edificio, la Porta Santa potesse essere aperta (fig. 1) e la Basilica almeno attraversata nella sezione messa in sicurezza: ancora una volta, Collemaggio ha assunto il ruolo di simbolo della resistenza di una intera comunità colpita dalle avversità. Durante il complesso restauro che ha interessato la Basilica tra il 2016 e il 2017, l'impegno a garantire la continuità della celebrazione – anche nelle difficili condizioni connesse all’intervento di consolidamento in corso – è stato il segnale della massima attenzione alla comunità e ai suoi riti secolari: l'attraversamento della Porta Santa, seppur in condizioni fortemente limitate nel 2015 e poi via via più ampie nel 2016 e nel 2017, è stato sempre consentito tra il 28 e il 29 agosto di ogni anno. Dopo la riapertura nel dicembre del 2017, la sera del 28 agosto 2018 la Perdonanza è finalmente tornata a svolgersi all'interno della Basilica restaurata, dopo aver nuovamente accolto l'intera comunità riunita di fronte alla Porta Santa.

Insieme al prezioso documento della Bolla, la Basilica di Santa Maria di Collemaggio rappresenta il patrimonio materiale attraverso il quale i valori intangibili della Perdonanza, condivisi dalle migliaia di persone che partecipano ogni anno alle cerimonie, possono rinnovarsi e tramandarsi. Mentre la Bolla, per la sua fragilità, è fruibile dal pubblico solo una volta l'anno, la Basilica restaurata ha recuperato il suo ruolo di luogo simbolico dove la comunità riflette sui cambiamenti determinati dalla natura e dalla storia, mentre partecipa alle tradizioni secolari che ne definiscono i valori identitari collettivi e durevoli.

Link di approfondimento:

- Pagina UNESCO dedicata alla Perdonanza Celestiniana

- Pagina del Comitato Perdonanza Celestiniana