IL TRANSETTO

Collemaggio Mappatura LastreCollemaggio Smontaggio LastreCollemaggio Pulitura Pavimento

(1) Mappatura e rilievo delle lastre pavimentali

(2) Smontaggio delle lastre pavimentali interessate dall’impatto delle macerie

(3) Prove di pulitura del pavimento

Nell'area di crollo le scelte progettuali hanno mirato a reintegrare, secondo linee semplificate, quanto di antico è rimasto senza replicare quanto andato perduto, puntando a ricomporre una coerenza d'immagine lasciata irrisolta dall'intervento di Moretti. In virtù di ciò, sono stati ricomposti i pilastri polilobati con anima fortemente armata rivestita dei conci recuperati dal crollo e reintegrate le porzioni murarie mancanti - tra transetto e abside, tra navata e transetto.

LE VOLTE E LA COPERTURA

Le volte dell'abside e dei bracci del transetto sono state riproposte in muratura. Nella parte centrale, essendosi del tutto persa la cupola realizzata negli anni Sessanta, si è scelto di dare continuità alla navata inserendo un tetto in legno. Nell'abside, inoltre, sono state inserite catene i cui capo-chiave sono nascosti al di sotto delle pietre del paramento esterno. Le preesistenti strutture di copertura dell'abside e delle cappelle laterali realizzate in conglomerato armato sono state sostituite con nuove in acciaio.

IL PRESBITERIO

Nell'area presbiteriale, la pavimentazione ha visto una mappatura, numerazione e smontaggio seguiti da un risarcimento delle fratture mediante l'impiego di resine epossidiche per poi procedere ad un suo rimontaggio (fig. 1-2-3). Si è provveduto ad integrare i gradini dell'altare con lastre in marmo opportunamente lavorate, le balaustre e i cancelli in legno e metallo. In ultimo, si è intervenuti sulle vetrate artistiche, con inserimento degli elementi mancanti o danneggiati, ed a seguire sono stati realizzati nuovi impianti.

La Navata Centrale   [---]   Le Cappelle