L'ORGANO A CANNE

Collemaggio Organo prima del 2009Collemaggio Recupero Opere_2Organo Collemaggio

(1) L'organo prima di essere danneggiato dal sisma del 2009 (fonte)

(2) Raccolta e catalogazione dei frammenti dell'organo

(3) L'organo dopo il meticoloso restauro

IL RECUPERO DELL'ORGANO DI COLLEMAGGIO

[…] Nella mattina del 6 aprile 2009, il pilastro ottagonale su cui l’organo si ancorava al fianco destro è crollato, investendo in pieno la macchina e riducendola in mille pezzi. Non appena possibile, tutto il materiale è stato minuziosamente recuperato sotto le macerie da giovani squadre di volontari e raccolto su scaffali e in cassette: l’impressione era quella di una implacabile e irreversibile distruzione. In secondo tempo, volendosi procedere a una valutazione effettiva del danno, alle stesse maestranze toscane responsabili del magistrale restauro del 1998-1999 è stato affidato il compito dei mettere in sicurezza e stivare col materiale recuperato.

I panelli scolpiti, vale a dire gli elementi più pregevoli sotto il profilo storico-artistico, apparivano irrimediabilmente frammentati, deformati e lacunosi: si è così deciso di staccarli dal tavolato della balaustra e di collocarli su centine appositamente realizzate.

Su questi supporti provvisori sono stati progressivamente ricollocati tutti i più minuti frammenti contenuti nelle oltre 40 cassette di materiale raccolto.

Al termine dei lavori, per quanto frammentati, i 7 pannelli sono stati insperatamente ricomposti per oltre il 95%. Stessa modalità e percentuali hanno riguardato i fregi frontali reggiana e, in misura minore, il tavolato dipinto. Previsioni confortanti che hanno gradatamente riacceso le speranze di un possibile recupero, pur trattandosi di una situazione di estrema gravità, per via delle estese superfici martoriate e delle numerose e importanti parti di raccordo e carpenteria torvamente da ricostruire. Nel frattempo, il materiale è stato rispolverato, trattato con antiparassitari, etichettato, imballato e stivato in un idoneo deposito.

(estratto da Biancamaria Colasacco, Il recupero dell’organo di Collemaggio, in L. Altorio (a cura di), Misaq. Messe in sicurezza all’Aquila dopo il terremoto del 6 aprile, Officina Multimedia Abruzzo, Avezzano 2013, p. 295).